Contratto d'affitto Bar-Pasticceria sito in Crotone

tribunale civile di crotone

Tribunale di Crotone

Proc. 10/2017, Lotto Unico

Prezzo base: € 10.200,00 + Oneri

  Fine avviso: 07 Giugno 2017, 12:00

Lotto: Lotto Unico

Edicom Servizi S.r.l. svolge l’attività di Commissionario Giudiziario su tutto il territorio nazionale.

Attraverso il potale vengono venduti tramite Asta Online a tempo,  beni mobili, singoli ed in stock, di vario genere provenienti da Esecuzioni Mobiliari, Procedure Fallimentari e Sequestri Giudiziari.

  • Regolamento della vendita
  • Registrazione
  • Iscrizione alla vendita
  • Versamento e restituzione cauzione
  • Asta con prolungamento
  • Aggiudicazione e saldo prezzo
  • Metodi di pagamento
  • Spedizione e ritiro dei beni
  • Sospensione e annullamento della vendita

1 - Regolamento della vendita

Gli articoli ed i beni in vendita sono visionabili presso i luoghi di custodia, su appuntamento, o attraverso gli allegati fotografici presenti sul portale.

Gli articoli vengono venduti e consegnati come "visti e piaciuti" ovvero nello stato di fatto e di diritto in cui i beni si trovano nel momento della vendita.

La vendita non è soggetta alle norme concernenti la garanzia per vizi o per mancanza di qualità, né potrà essere risolta per alcun motivo.

L'esistenza di eventuali vizi, mancanza di qualità o difformità della cosa venduta non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o restituzione del prezzo essendosi di ciò tenuto conto nella valutazione dei beni.

Gli acquirenti sono tenuti a conoscere, rispettare ed accettare le regole per la partecipazione alle aste giudiziarie online previste dal Commissionario, tali regole rientrano nel campo di applicazione del Codice Civile e Codice di Procedura Civile in materia di procedure Esecutive Mobiliari e Procedure Fallimentari.

E’ responsabilità e cura dell’acquirente conoscere le leggi e le norme vigenti, nonché leggere, comprendere ed accettare le regole di seguito riportate:

Agli utenti/acquirenti non è consentito:

  • fare offerte di acquisto se si è il debitore della procedura in riferimento;
  • partecipare alle Aste Online se non si accettano le condizioni di partecipazione;
  • prendere l'impegno di comprare un oggetto senza pagarlo; in questo caso le sanzioni sono quelle previste dal Codice Civile e Codice   di Procedura Civile in materia di Procedure Esecutive Mobiliari e Procedure Fallimentari;
  • effettuare offerte o rilanci senza essere seriamente intenzionati ad acquistare in quanto le offerte relative alle vendite giudiziarie - rappresentano un “impegno vincolante”
  • ritirare le proprie offerte.

2 - Registrazione

Al fine di potere partecipare alla vendita online è obbligatoria la registrazione al portale www.astemobili.it  secondo le seguenti condizioni:

  1. la partecipazione alla vendita telematica è riservata ad utenti con età minima18 anni;
  2. non si può fornire un'identità falsa;
  3. la registrazione và effettuata compilando tutti i campi obbligatori;
  4. devono essere fornite informazioni veritiere e complete;
  5. in fase di registrazione occorre indicare un indirizzo e-mail valido in quanto tutte le comunicazioni circa gli sviluppi relativi alle vendite telematiche, i rilanci effettuati e le aggiudicazioni dei beni, avverranno tramite e-mail;
  6. non è consentito cedere a terzi le credenziali di accesso che rimangono personali e riservate.

La Edicom Servizi S.r.l. si riserva la facoltà di non attivare, sospendere o disattivare gli account che non rispettano i principi di cui sopra.

3 - Iscrizione alla vendita

L’iscrizione alla vendita online avviene secondo i seguenti criteri:

  • Pagamento della cauzione con autorizzazione su carta di credito: Iscrizione immediata
  • Pagamento della cauzione con bonifico bancario: Iscrizione previa autorizzazione del personale Edicom Servizi a ricezione delle coordinate del bonifico (CRO)
  • Pagamento della cauzione mediante assegni circolari: Iscrizione immediata previa autorizzazione del personale Edicom Servizi

4 - Versamento e restituzione cauzione

Versamento cauzione

In fase di iscrizione alla vendita online il sistema potrà richiedere preventivamente il versamento di una cauzione pari al 10% dell’importo base d’asta o secondo quanto disposto dall’Autorità Giudiziaria.

La cauzione potrà essere versata con le seguenti modalità:

  • mediante la procedura guidata di autorizzazione su carta di credito;
  • a mezzo bonifico bancario secondo le istruzioni fornite dal sistema in fase di iscrizione alla gara;
  • mediante assegno circolare intestato ad Edicom Servizi S.r.l. consegnato o inviato via posta assicurata presso una delle sedi di Edicom Servizi. Per informazioni contattare il numero di telefono 091-7308290 oppure 393.9159855.

Restituzione cauzione

In caso di mancata aggiudicazione del bene, la cauzione verrà restituita entro 48 ore dal termine della gara.

Le  modalità di rimborso sono le seguenti:

  • per i pagamenti effettuati con carta di credito verrà annullata la transazione indicata e riaccreditato l'intero importo, senza spese di commissione;
  • per i pagamenti effettuati con bonifico bancario l’importo verrà restituito mediante bonifico sul conto corrente bancario o secondo modalità comunicate dall’utente.

Solleciti

Nel caso in cui si verificassero ritardi nella restituzione della cauzione l’utente potrà inviare un sollecito attraverso la funzione di “Gestione Pagamenti” presente nell’Area Riservata.

5 - Asta con Prolungamento

Nel caso di aste che prevedono il prolungamento (la cui quantità verrà evidenziata nella pagina di dettaglio della vendita tra le informazioni dell'asta), l'offerta pervenuta entro i minuti programmati, precedenti al termine ultimo previsto per la conclusione della gara, prolungherà la chiusura della stessa per i minuti previsti a partire dall'orario di ricezione dell'ultima offerta validata da parte del sistema.

Ad esempio:
Termine Gara: 12:00
Prolungamento: 3 minuti
Ultima Offerta: 11:59
Nuova Data di Termine Gara: 12:02 (11:59 + 3 min)

6 - Aggiudicazione e saldo prezzo

L’aggiudicazione dell’articolo o dello stock in vendita avviene effettuando il rilancio più alto entro il termine ultimo previsto dal sistema e riportato nella scheda dettagliata.

Al temine della gara, in caso di aggiudicazione, si dovrà procedere al pagamento del saldo prezzo entro e non oltre 48 ore lavorative scegliendo la modalità di pagamento secondo quanto indicato nel successivo punto 7 “Metodi di pagamento”.

7 - Metodi di Pagamento

L’aggiudicatario dell’articolo o dello stock in asta si impegna a pagare il prezzo del valore di aggiudicazione, ovvero dell'offerta più alta da lui effettuata, entro e non oltre 48 ore dalla data di aggiudicazione.

Il pagamento potrà essere effettuato secondo una delle seguenti modalità:

  • presso la sede di zona del Commissionario mediante assegno circolare intestato ad Edicom Servizi S.r.l., previo appuntamento;
  • pagamento con carta di credito attraverso la procedura guidata presente nel pannello di controllo dell’utente;
  • tramite bonifico bancario utilizzando le seguenti coordinate:
    • Beneficiario: Edicom Servizi s.r.l.
    • Banca: Banca Nuova - Filiale di Palermo n.5
    • IBAN: IT86V0513204603812570246729
    • Causale: Pagamento Cauzione/Saldo ID ASTA _____(indicare l'id dell'asta aggiudicata)

Si fa presente che in caso di mancato o ritardato pagamento, si incorre nella perdita della cauzione versata, ove prevista, e nelle sanzioni previste dal Codice Civile e dal Codice di Procedura Civile in materia di Procedure Esecutive Mobiliari e Procedure Fallimentari.

8 - Spedizione e ritiro dei beni

I beni saranno consegnati agli acquirenti soltanto dopo l'avvenuto integrale pagamento del prezzo, degli oneri fiscali e della commissione e, nel caso di beni registrati, dell'avvenuto perfezionamento delle formalità relative al trasferimento di proprietà (a cura dell'aggiudicatario); ai fini dell'art. 1193 e.e., è stabilito che qualunque somma versata ( compresa la caparra) sarà imputata prima alle spese e poi al prezzo.

In caso di pagamento non integrale o di mancato pagamento, la caparra sarà acquisita dal commissionario e i beni saranno rimessi in vendita alle medesime condizioni qui indicate.

L'acquirente deve provvedere al ritiro entro 10 giorni dal termine della gara o dal compimento delle formalità per il trasferimento di proprietà (le quali devono iniziare entro 5 giorni dall'aggiudicazione). In caso di mancato ritiro dei beni acquistati nei termini suddetti, l'acquirente è tenuto, per ogni giorno di ritardo, a corrispondere al'I.V.G. il corrispettivo per il deposito previsto dal D.M. 15/5/2009- n.80. Decorsi ulteriori 10 giorni, l'I.V.G. provvederà alla vendita dei beni non ritirati ai sensi degli artt. 2756, comma 3°, e 2797 e.e.

Su istanza e a spese dell'acquirente (e sotto la responsabilità di quest'ultimo per il trasporto), potrà essere concordata con il commissionario la spedizione del bene venduto.

I beni aggiudicati per il quali è stato corrisposto regolarmente il saldo prezzo, se previsto, potranno essere spediti presso l’indirizzo indicato dall’utente durante la fase di registrazione o presso eventuale indirizzo indicato in fase di pagamento in alternativa i beni  potranno essere ritirati presso la sede del Commissionario o presso il luogo di custodia previo appuntamento.

N.B. Per alcuni beni per i quali le dimensioni, il peso e l’ingombro non consento la spedizione è previsto esclusivamente il ritiro presso il luogo di custodia previo appuntamento a spese dell’aggiudicatario.

9 – Sospensione e annullamento della vendita

Le vendite potranno essere sospese e/o annullate per disposizione o ordinanza dell'Autorità Giudiziaria che ne ha stabilito l’esecuzione. In tal caso verrà predisposta il restituzione della cauzione secondo le modalità previste nel punto 4 “Versamento e restituzione cauzione”.

  • Descrizione

    Tribunale Civile di Crotone

    INVITO A PRESENTARE OFFERTE IRREVOCABILI PER L’AFFITTO DELL’AZIENDA

    OGGETTO DELL’AFFITTO:

    E’ l’azienda esercente l’attività di bar-pasticceria in Crotone via Galiucci,32 costituita da:

    Tutti i beni mobili necessari a svolgere l’attività produttiva e commerciale risultanti dall’inventario del fallimento e descritti nella perizia.

    Nell’affitto d’azienda non sono inclusi crediti, debiti rimanenze di materie prime, prodotti finiti e quant’altro non espressamente indicato. Sono altresì esclusi dalla locazione quei beni acquisiti in sede d’inventario ed ivi identificati come di proprietà di terzi.

    Per i dettagli si rimanda al bando integrale e alla perizia di stima allegati.

     

    MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELL’OFFERTA

    L’offerta di affitto costituisce a tutti gli effetti proposta irrevocabile ex art.1329 c.c. per un periodo di 60 giorni dalla sua presentazione

    1.  Al fine di concorrere all’affitto dell’azienda in oggetto gli interessati dovranno far pervenire entro le ore 12:00 del giorno 06 Giugno 2017 presso la Cancelleria Fallimentare Tribunale di Crotone e dame contestuale avviso al curatore a mezzo Pec all’indirizzo f.10.2017crotone@pecfallimenti.it in busta chiusa, la propria offerta sulla base delle condizioni e modalità specificate nel presente avviso;
    2.  Sulla base esterna della busta contenente l’offerta dovrà essere apposta la dicitura “Offerta per affitto d’azienda - Tribunale di Crotone -Fallimento n.10/2017 Federico Antonio”.
    3. Nell’offerta dovrà essere esplicitamente indicata la volontà di obbligarsi alla sottoscrizione del contratto estimatorio per i beni del magazzino alle condizioni indicate nel bando e nello stesso contratto allegato.
    4. L’offerta deve contenere l’indicazione del valore offerto del canone annuo per l’affitto dell’azienda specificato in cifre e in lettere;
    5. L’offerta dovrà contenere un assegno circolare non trasferibile a titolo di cauzione intestato alla “Curatela 10/2017 Federico Antonio “ recante un importo pari almeno a due mensilità del canone proposto ovvero 1.700,00 (millesettecento euro) oltre Iva di legge, la cauzione sarà trattenuta definitivamente dalla Curatela in caso di mancata stipula da parte dell'aggiudicatario del contratto di affitto alle condizioni riportate nel presente avviso.
    6. L’offerta dovrà essere corredata per le persone fisiche da copia del documento di identità e del codice fiscale e vi dovrà essere indicato anche lo stato civile e il regime patrimoniale ; per le società da visura aggiornata del Registro delle Imprese e da delibera dell’organo amministrativo - se necessaria -, nonché da documento di identità del legale rappresentante e dal certificato fallimentare e antimafia.
    7. L’offerta dovrà essere sottoscritta dall’offerente o, se società, dal legale rappresentante della stessa, e potrà essere effettuata personalmente o a mezzo mandatario munito di procura speciale.
    8. L’offerta dovrà contenere la dichiarazione di ben conoscere l’azienda da affittare, come meglio descritta nella perizia di stima e nell’inventario, e di aver attentamente visionato tutte le condizioni indicate nel presente bando che sarà pubblicizzato sui siti internet speeializzati www.asteannunci.it. www.asteavvisi.it www.canaleaste.it www.rivistaastegiudiziarie.it. nonché sul sito istituzionale del Tribunale di Crotone www.tribunale.crotone.it. e di non aver nulla da osservare;
    9. L’offerta dovrà altresì contenere la manifestazione di volontà alla prosecuzione dell’attività imprenditoriale con particolare riguardo al mantenimento dei livelli occupazionali
    10. Le buste verranno aperte il giorno 07 Giugno 2017 alle ore 12:00 dinanzi al giudice delegato , presso il Tribunale di Crotone , alla presenza del curatore e , se interessati, degli offerenti. In tale sede si procederà, quindi, alla scelta dell’affittuario, con i criteri di cui all’art 104 bis comma 2 L.F., gli Organi della procedura in tale occasione provvederanno a gara informale — nell’ipotesi di più proponenti- ed ad individuare l’affittuario in considerazione dell’offerta più vantaggiosa nel suo complesso.

    AVVERTENZE

    1. Il presente avviso e la ricezione di eventuali offerte non comportano per la procedura alcun obbligo di stipula dell’atto nei confronti degli eventuali offerenti e per costoro alcun diritto, costituendo il presente avviso un mero invito ad offrire e non offerta al pubblico ex.art.1336 c.c. non potranno, quindi, gli offerenti nulla eccepire e pretendere dal fallimento all’esito della procedura competitiva;
    2. L’affitto dell’azienda è disposto nel conferimento allo stato di fatto e di diritto in cui si trovano i beni suindicati.
    3. Per tutto quanto non espressamente disciplinato dal contratto di affitto si applicheranno le disposizioni contenute nell’art.104 bis L.F., nonché del Codice Civile.

    Per maggiori informazioni e/o richiesta visone dei beni, contattare il Curatore Fallimentare Dott.ssa Scerbo Maria Teresa Via Reggio n.2, 88841 Isola di Capo Rizzuto (KR) Tel. e Fax. 0962/794277  email studiosac.scerbo@gmail.com Pec Fallimento f10.2017crotone@pecfallimenti.it

    Leggi altro

  • Scheda pubblicata il:
    29/05/2017 12:38
    Codice asta:
    324474
  • Tipo di Gara:
    • Avviso di vendita
  • Descrizione

    Tribunale Civile di Crotone

    INVITO A PRESENTARE OFFERTE IRREVOCABILI PER L’AFFITTO DELL’AZIENDA

    OGGETTO DELL’AFFITTO:

    E’ l’azienda esercente l’attività di bar-pasticceria in Crotone via Galiucci,32 costituita da:

    Tutti i beni mobili necessari a svolgere l’attività produttiva e commerciale risultanti dall’inventario del fallimento e descritti nella perizia.

    Nell’affitto d’azienda non sono inclusi crediti, debiti rimanenze di materie prime, prodotti finiti e quant’altro non espressamente indicato. Sono altresì esclusi dalla locazione quei beni acquisiti in sede d’inventario ed ivi identificati come di proprietà di terzi.

    Per i dettagli si rimanda al bando integrale e alla perizia di stima allegati.

     

    MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELL’OFFERTA

    L’offerta di affitto costituisce a tutti gli effetti proposta irrevocabile ex art.1329 c.c. per un periodo di 60 giorni dalla sua presentazione

    1.  Al fine di concorrere all’affitto dell’azienda in oggetto gli interessati dovranno far pervenire entro le ore 12:00 del giorno 06 Giugno 2017 presso la Cancelleria Fallimentare Tribunale di Crotone e dame contestuale avviso al curatore a mezzo Pec all’indirizzo f.10.2017crotone@pecfallimenti.it in busta chiusa, la propria offerta sulla base delle condizioni e modalità specificate nel presente avviso;
    2.  Sulla base esterna della busta contenente l’offerta dovrà essere apposta la dicitura “Offerta per affitto d’azienda - Tribunale di Crotone -Fallimento n.10/2017 Federico Antonio”.
    3. Nell’offerta dovrà essere esplicitamente indicata la volontà di obbligarsi alla sottoscrizione del contratto estimatorio per i beni del magazzino alle condizioni indicate nel bando e nello stesso contratto allegato.
    4. L’offerta deve contenere l’indicazione del valore offerto del canone annuo per l’affitto dell’azienda specificato in cifre e in lettere;
    5. L’offerta dovrà contenere un assegno circolare non trasferibile a titolo di cauzione intestato alla “Curatela 10/2017 Federico Antonio “ recante un importo pari almeno a due mensilità del canone proposto ovvero 1.700,00 (millesettecento euro) oltre Iva di legge, la cauzione sarà trattenuta definitivamente dalla Curatela in caso di mancata stipula da parte dell'aggiudicatario del contratto di affitto alle condizioni riportate nel presente avviso.
    6. L’offerta dovrà essere corredata per le persone fisiche da copia del documento di identità e del codice fiscale e vi dovrà essere indicato anche lo stato civile e il regime patrimoniale ; per le società da visura aggiornata del Registro delle Imprese e da delibera dell’organo amministrativo - se necessaria -, nonché da documento di identità del legale rappresentante e dal certificato fallimentare e antimafia.
    7. L’offerta dovrà essere sottoscritta dall’offerente o, se società, dal legale rappresentante della stessa, e potrà essere effettuata personalmente o a mezzo mandatario munito di procura speciale.
    8. L’offerta dovrà contenere la dichiarazione di ben conoscere l’azienda da affittare, come meglio descritta nella perizia di stima e nell’inventario, e di aver attentamente visionato tutte le condizioni indicate nel presente bando che sarà pubblicizzato sui siti internet speeializzati www.asteannunci.it. www.asteavvisi.it www.canaleaste.it www.rivistaastegiudiziarie.it. nonché sul sito istituzionale del Tribunale di Crotone www.tribunale.crotone.it. e di non aver nulla da osservare;
    9. L’offerta dovrà altresì contenere la manifestazione di volontà alla prosecuzione dell’attività imprenditoriale con particolare riguardo al mantenimento dei livelli occupazionali
    10. Le buste verranno aperte il giorno 07 Giugno 2017 alle ore 12:00 dinanzi al giudice delegato , presso il Tribunale di Crotone , alla presenza del curatore e , se interessati, degli offerenti. In tale sede si procederà, quindi, alla scelta dell’affittuario, con i criteri di cui all’art 104 bis comma 2 L.F., gli Organi della procedura in tale occasione provvederanno a gara informale — nell’ipotesi di più proponenti- ed ad individuare l’affittuario in considerazione dell’offerta più vantaggiosa nel suo complesso.

    AVVERTENZE

    1. Il presente avviso e la ricezione di eventuali offerte non comportano per la procedura alcun obbligo di stipula dell’atto nei confronti degli eventuali offerenti e per costoro alcun diritto, costituendo il presente avviso un mero invito ad offrire e non offerta al pubblico ex.art.1336 c.c. non potranno, quindi, gli offerenti nulla eccepire e pretendere dal fallimento all’esito della procedura competitiva;
    2. L’affitto dell’azienda è disposto nel conferimento allo stato di fatto e di diritto in cui si trovano i beni suindicati.
    3. Per tutto quanto non espressamente disciplinato dal contratto di affitto si applicheranno le disposizioni contenute nell’art.104 bis L.F., nonché del Codice Civile.

    Per maggiori informazioni e/o richiesta visone dei beni, contattare il Curatore Fallimentare Dott.ssa Scerbo Maria Teresa Via Reggio n.2, 88841 Isola di Capo Rizzuto (KR) Tel. e Fax. 0962/794277  email studiosac.scerbo@gmail.com Pec Fallimento f10.2017crotone@pecfallimenti.it

    Leggi altro

  • Tribunale:
    Crotone
    Procedura nr:
    10/2017
  • Tipo:
    Procedura Fallimentare
    Lotto nr:
    Lotto Unico
  • Giudice:
    Dott. Emmanuele Agostini
    Custode:
    Non disponibile
  • Referente legale:
    Liquidatore:
    Non disponibile
  • Curatore Fallimentare:

Ritiro del bene in loco oppure da concordare. (Note sulle spedizioni)
Contattaci per maggiori informazioni.

FAQ sul lotto/articolo
Nessuna FAQ da riportare
Ulteriori informazioni

Newsletter: resta aggiornato sugli ultimi annunci pubblicati, scegli la categoria che preferisci ed iscriviti subito