Capannone industriale e beni mobili siti nel comune di Banzi (PZ)

Tribunale di Napoli

Proc. 323/2014, Lotto Unico

Prezzo base: € 912.737,00 + Oneri

  Inizio asta: 27 Marzo 2018, 09:00

Lotto: Lotto Unico

Edicom Servizi S.r.l. svolge l’attività di Commissionario Giudiziario su tutto il territorio nazionale.

Attraverso il potale vengono venduti tramite Asta Online a tempo,  beni mobili, singoli ed in stock, di vario genere provenienti da Esecuzioni Mobiliari, Procedure Fallimentari e Sequestri Giudiziari.

  • Regolamento della vendita
  • Registrazione
  • Iscrizione alla vendita
  • Versamento e restituzione cauzione
  • Asta con prolungamento
  • Aggiudicazione e saldo prezzo
  • Metodi di pagamento
  • Spedizione e ritiro dei beni
  • Sospensione e annullamento della vendita

1 - Regolamento della vendita

Gli articoli ed i beni in vendita sono visionabili presso i luoghi di custodia, su appuntamento, o attraverso gli allegati fotografici presenti sul portale.

Gli articoli vengono venduti e consegnati come "visti e piaciuti" ovvero nello stato di fatto e di diritto in cui i beni si trovano nel momento della vendita.

La vendita non è soggetta alle norme concernenti la garanzia per vizi o per mancanza di qualità, né potrà essere risolta per alcun motivo.

L'esistenza di eventuali vizi, mancanza di qualità o difformità della cosa venduta non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o restituzione del prezzo essendosi di ciò tenuto conto nella valutazione dei beni.

Gli acquirenti sono tenuti a conoscere, rispettare ed accettare le regole per la partecipazione alle aste giudiziarie online previste dal Commissionario, tali regole rientrano nel campo di applicazione del Codice Civile e Codice di Procedura Civile in materia di procedure Esecutive Mobiliari e Procedure Fallimentari.

E’ responsabilità e cura dell’acquirente conoscere le leggi e le norme vigenti, nonché leggere, comprendere ed accettare le regole di seguito riportate:

Agli utenti/acquirenti non è consentito:

  • fare offerte di acquisto se si è il debitore della procedura in riferimento;
  • partecipare alle Aste Online se non si accettano le condizioni di partecipazione;
  • prendere l'impegno di comprare un oggetto senza pagarlo; in questo caso le sanzioni sono quelle previste dal Codice Civile e Codice   di Procedura Civile in materia di Procedure Esecutive Mobiliari e Procedure Fallimentari;
  • effettuare offerte o rilanci senza essere seriamente intenzionati ad acquistare in quanto le offerte relative alle vendite giudiziarie - rappresentano un “impegno vincolante”
  • ritirare le proprie offerte.

2 - Registrazione

Al fine di potere partecipare alla vendita online è obbligatoria la registrazione al portale www.astemobili.it  secondo le seguenti condizioni:

  1. la partecipazione alla vendita telematica è riservata ad utenti con età minima18 anni;
  2. non si può fornire un'identità falsa;
  3. la registrazione và effettuata compilando tutti i campi obbligatori;
  4. devono essere fornite informazioni veritiere e complete;
  5. in fase di registrazione occorre indicare un indirizzo e-mail valido in quanto tutte le comunicazioni circa gli sviluppi relativi alle vendite telematiche, i rilanci effettuati e le aggiudicazioni dei beni, avverranno tramite e-mail;
  6. non è consentito cedere a terzi le credenziali di accesso che rimangono personali e riservate.

La Edicom Servizi S.r.l. si riserva la facoltà di non attivare, sospendere o disattivare gli account che non rispettano i principi di cui sopra.

3 - Iscrizione alla vendita

L’iscrizione alla vendita online avviene secondo i seguenti criteri:

  • Pagamento della cauzione con autorizzazione su carta di credito: Iscrizione immediata
  • Pagamento della cauzione con bonifico bancario: Iscrizione previa autorizzazione del personale Edicom Servizi a ricezione delle coordinate del bonifico (CRO)
  • Pagamento della cauzione mediante assegni circolari: Iscrizione immediata previa autorizzazione del personale Edicom Servizi

4 - Versamento e restituzione cauzione

Versamento cauzione

In fase di iscrizione alla vendita online il sistema potrà richiedere preventivamente il versamento di una cauzione pari al 10% dell’importo base d’asta o secondo quanto disposto dall’Autorità Giudiziaria.

La cauzione potrà essere versata con le seguenti modalità:

  • mediante la procedura guidata di autorizzazione su carta di credito;
  • a mezzo bonifico bancario secondo le istruzioni fornite dal sistema in fase di iscrizione alla gara;
  • mediante assegno circolare intestato ad Edicom Servizi S.r.l. consegnato o inviato via posta assicurata presso una delle sedi di Edicom Servizi. Per informazioni contattare il numero di telefono 091-7308290 oppure 393.9159855.

Restituzione cauzione

In caso di mancata aggiudicazione del bene, la cauzione verrà restituita entro 48 ore dal termine della gara.

Le  modalità di rimborso sono le seguenti:

  • per i pagamenti effettuati con carta di credito verrà annullata la transazione indicata e riaccreditato l'intero importo, senza spese di commissione;
  • per i pagamenti effettuati con bonifico bancario l’importo verrà restituito mediante bonifico sul conto corrente bancario o secondo modalità comunicate dall’utente.

Solleciti

Nel caso in cui si verificassero ritardi nella restituzione della cauzione l’utente potrà inviare un sollecito attraverso la funzione di “Gestione Pagamenti” presente nell’Area Riservata.

5 - Asta con Prolungamento

Nel caso di aste che prevedono il prolungamento (la cui quantità verrà evidenziata nella pagina di dettaglio della vendita tra le informazioni dell'asta), l'offerta pervenuta entro i minuti programmati, precedenti al termine ultimo previsto per la conclusione della gara, prolungherà la chiusura della stessa per i minuti previsti a partire dall'orario di ricezione dell'ultima offerta validata da parte del sistema.

Ad esempio:
Termine Gara: 12:00
Prolungamento: 3 minuti
Ultima Offerta: 11:59
Nuova Data di Termine Gara: 12:02 (11:59 + 3 min)

6 - Aggiudicazione e saldo prezzo

L’aggiudicazione dell’articolo o dello stock in vendita avviene effettuando il rilancio più alto entro il termine ultimo previsto dal sistema e riportato nella scheda dettagliata.

Al temine della gara, in caso di aggiudicazione, si dovrà procedere al pagamento del saldo prezzo entro e non oltre i due giorni lavorativi successivi dalla data di aggiudicazione, salvo diversa disposizione specificata nell'avviso di vendita o nella scheda dettagliata, scegliendo la modalità di pagamento secondo quanto indicato nel successivo punto 7 “Metodi di pagamento”.

7 - Metodi di Pagamento

L’aggiudicatario dell’articolo o dello stock in asta si impegna a pagare il prezzo del valore di aggiudicazione, ovvero dell'offerta più alta da lui effettuata, entro e non oltre 48 ore dalla data di aggiudicazione.

Il pagamento potrà essere effettuato secondo una delle seguenti modalità:

  • presso la sede di zona del Commissionario mediante assegno circolare intestato ad Edicom Servizi S.r.l., previo appuntamento;
  • pagamento con carta di credito attraverso la procedura guidata presente nel pannello di controllo dell’utente;
  • tramite bonifico bancario utilizzando le seguenti coordinate:
    • Beneficiario: Edicom Servizi s.r.l.
    • Banca: Intesa Sanpaolo
    • IBAN: IT06 Z030 6904 6231 0000 0004 900
    • Causale: Pagamento Cauzione/Saldo ID ASTA _____(indicare l'id dell'asta aggiudicata)

Si fa presente che in caso di mancato o ritardato pagamento, si incorre nella perdita della cauzione versata, ove prevista, e nelle sanzioni previste dal Codice Civile e dal Codice di Procedura Civile in materia di Procedure Esecutive Mobiliari e Procedure Fallimentari.

8 - Spedizione e ritiro dei beni

I beni saranno consegnati agli acquirenti soltanto dopo l'avvenuto integrale pagamento del prezzo, degli oneri fiscali e della commissione e, nel caso di beni registrati, dell'avvenuto perfezionamento delle formalità relative al trasferimento di proprietà (a cura dell'aggiudicatario); ai fini dell'art. 1193 e.e., è stabilito che qualunque somma versata ( compresa la caparra) sarà imputata prima alle spese e poi al prezzo.

In caso di pagamento non integrale o di mancato pagamento, la caparra sarà acquisita dal commissionario e i beni saranno rimessi in vendita alle medesime condizioni qui indicate.

L'acquirente deve provvedere al ritiro entro 10 giorni dal termine della gara o dal compimento delle formalità per il trasferimento di proprietà (le quali devono iniziare entro 5 giorni dall'aggiudicazione). In caso di mancato ritiro dei beni acquistati nei termini suddetti, l'acquirente è tenuto, per ogni giorno di ritardo, a corrispondere al'I.V.G. il corrispettivo per il deposito previsto dal D.M. 15/5/2009- n.80. Decorsi ulteriori 10 giorni, l'I.V.G. provvederà alla vendita dei beni non ritirati ai sensi degli artt. 2756, comma 3°, e 2797 e.e.

Su istanza e a spese dell'acquirente (e sotto la responsabilità di quest'ultimo per il trasporto), potrà essere concordata con il commissionario la spedizione del bene venduto.

I beni aggiudicati per il quali è stato corrisposto regolarmente il saldo prezzo, se previsto, potranno essere spediti presso l’indirizzo indicato dall’utente durante la fase di registrazione o presso eventuale indirizzo indicato in fase di pagamento in alternativa i beni  potranno essere ritirati presso la sede del Commissionario o presso il luogo di custodia previo appuntamento.

N.B. Per alcuni beni per i quali le dimensioni, il peso e l’ingombro non consento la spedizione è previsto esclusivamente il ritiro presso il luogo di custodia previo appuntamento a spese dell’aggiudicatario.

9 – Sospensione e annullamento della vendita

Le vendite potranno essere sospese e/o annullate per disposizione o ordinanza dell'Autorità Giudiziaria che ne ha stabilito l’esecuzione. In tal caso verrà predisposta il restituzione della cauzione secondo le modalità previste nel punto 4 “Versamento e restituzione cauzione”.

man. d'interesse Chiusa

Inizio asta: 27 Marzo 2018, 09:00

0

OFFERTE

912.737,00

Prezzo base


La manifestazione di interesse è chiusa.
Non è possibile fare ulteriori offerte


VISUALIZZA DETTAGLIO ONERI

- COMPENSI DI VENDITA: € 18.254,74 (2 % DEL PREZZO DI AGGIUDICAZIONE)

- IVA SU COMPENSI DI VENDITA: € 4.016,04 (22 % SUL TOTALE DEI COMPENSI DI VENDITA)

*SALVO ULTERIORI SPECIFICHE PRESENTI ALL'INTERNO DEL BANDO O NELLA DESCRIZIONE DEL BENE

  • Prezzo base:
    € 912.737,00
    Prezzo con oneri:
    € 912.737,00 + € 22.270,78
  • Offerta attuale:
    Nessuna offerta
    Numero di offerte:
    0 offerte
  • Cauzione:
    10 % del prezzo offerto
    Prolungamento:
    3 minuti  

  • Codice asta:
    337917
    Etichetta:
    1-PF-F839-323-2014-UN-1
  • Stato dell'asta:
    Manifestazione d'interesse Chiusa
    Rilancio minimo:
    € 10.000,00
  • Scheda pubblicata il:
    23/02/2018 18:25
  • Inizio gara:
    27/03/2018 09:00:00
    Termine gara:
    09/04/2018 09:00:00
  • Termine iscrizione con:
  • Bonifico:
    03/04/2018 18:00:00
    Carta di credito:
    09/04/2018 09:00:00
  • Assegno:
    03/04/2018 18:00:00
  • Tipo di Gara:
  • Tribunale:
    Napoli
    Procedura nr:
    323/2014
  • Tipo:
    Procedura Fallimentare
    Lotto nr:
    Lotto Unico
  • Giudice:
    Dott. Fabio Maffei
    Custode:
    Non disponibile
  • Referente legale:
    Liquidatore:
    Non disponibile
  • Curatore Fallimentare:

Ritiro del bene in loco oppure da concordare. (Note sulle spedizioni)
Contattaci per maggiori informazioni.

  • Descrizione

    TRIBUNALE DI NAPOLI SEZIONE FALLIMENTARE

    FALLIMENTO OMAL SRL N. 323/2014 

    GIUDICE DELEGATO : DOTT. FABIO MAFFEI

    CURATORE : AVV. LUISA PELLICCIA

    AVVISO DI VENDITA CON PROCEDURA COMPETITIVA CON RACCOLTA OFFERTE IN MODALITA’ TELEMATICA

     

    Il sottoscritto Avv. Luisa Pelliccia, curatore del fallimento in epigrafe (pec procedura: naf323.2014@pec.it) , visto il supplemento al programma di liquidazione approvato in data 20.1.2018, visti gli artt. 107 e 108 L.F.,

    AVVISA 

    Che a decorrere dal 27 marzo 2018 ore 9,00 sino al 9 aprile 2018 ore 12,00 si procederà alla vendita tramite procedura competitiva telematica, a mezzo del commissionario Edicom Servizi Srl (accessibile dal sito www.doacuction.com) del complesso aziendale di proprietà della fallita - operante nel settore della produzione di martelli oleodinamici e macchine per il movimento terra, con sede operativa in Banzi (PZ) Zona Industriale, Località Piano Carbone - in un unico lotto che si compone dei beni di seguito indicati : 

    BENI IMMOBILI :

    - Capannone industriale, con annessa palazzina uffici, magazzino ed area scoperta circostante sulla quale sono ubicati cabina ENEL e locali tecnici, nell’insieme riportato nel Catasto Fabbricati del Comune di Banzi (PZ) al foglio 37, particella 831, zona P.A.I.P., piani T-1, cat. D/1, R.C. € 6.197,48;

    - corpo di fabbrica composto da cinque capannoni / deposito con annessa area scoperta circostante, nell’insieme riportato nel Catasto Fabbricati del Comune di Banzi (PZ) al foglio 37, zona P.A.I.P., piano T, particella 834 : 

    sub 1, categ. D/1, rendita euro 1.032,91;

    sub 3, categ. C/2, cl. 3, mq 40, rendita euro 76,44;

    sub 4, categ. A/3, cl. 3, vani 5, rendita euro 206,58;

    sub 5, categ. C/2, classe 3, mq 28, rendita euro 53,50;

    sub 6, categ. A/3, vani 5, rendita euro € 206,58;

    sub 2 bene comune non censibile.

    BENI MOBILI 

    macchine per lavorazione metalli;

    apparecchi di sollevamento;

    attrezzature;

    utensili; 

    macchine ed attrezzature per l’ufficio,  

    veicoli (ossia : autocarro Mitsubishi Motors FB631 targato XXXXXXXXX, autovettura Volvo XC90 targata XXXXXXXX autovettura Fiat Multipla Jtd targata XXXXXXXX).

    L’azienda posta in vendita ed i beni (mobili ed immobili) che la compongono sono analiticamente descritti nelle perizie di stima redatte dal consulente tecnico, ing. Simone Esposito, dal consulente tecnico dell’azienda, dott. Roberto Raiola e (limitatamente ai beni immobili) nella certificazione notarile ipocatastale redatta dal Notaio, dott.ssa Angela Caputo. A tali documenti, che devono essere consultati dagli offerenti, si fa espresso rinvio anche per tutto ciò che concerne l’esistenza di eventuali diritti reali o personali di terzi, oneri e pesi a qualsiasi titolo gravanti sui beni.

    La situazione urbanistica degli immobili è descritta dal CTU ing. Simone Esposito, il quale ha evidenziato due difformità relativamente agli immobili afferenti alla particella n. 834 sub 4 e sub 6. Tali unità, pur essendo identificate come abitazioni popolari, sono in realtà capannoni e depositi e relativamente ad essi non è riportata alcuna divisione interna degli spazi del tipo indicato in pianta catastale, né di altro tipo.

    Pende contratto di affitto di ramo di azienda con scadenza al 24.5.2018 stipulato con la procedura fallimentare. E’ fatto salvo il diritto della Curatela di recedere dal contratto, previo parere del comitato dei creditori, corrispondendo all’affittuario un giusto indennizzo. E’ stato riconosciuto diritto di prelazione all’acquisto in favore dell’affittuario da esercitare all’esito della procedura competitiva. 

    La vendita non contempla trasferimento di personale. 

    L’azienda è stata stimata dal CTU dott. Raiola in € 912.737,00, importo che costituisce il prezzo base.

    AVVISA ALTRESI’

    Che l’offerta irrevocabile d’acquisto deve essere formulata tramite internet con le modalità indicate sul sito. Si potrà partecipare telematicamente alla vendita per il tramite del portale web www.doauction.com, mediante formulazione di offerta irrevocabile d’acquisto e versamento della cauzione pari al 10% del prezzo offerto, con possibilità di rilancio fra gli offerenti entro il termine di fine della gara. Che il rialzo minimo previsto in caso di gara è pari ad euro 10.000,00.

    Che gli interessati a partecipare dovranno procedere alla registrazione gratuita sul sito www.doauction.com accettando espressamente le condizioni generali nonché le condizioni ed i termini prescritti nel presente avviso di vendita.

    Che al momento della registrazione a ciascun utente verrà chiesto di scegliere un nome utente ed una password allegando un valido documento di identità, che costituiranno le credenziali con cui potrà accedere al sito e partecipare alle singole aste.

    Che se l’offerente è una persona giuridica dovrà registrarsi come tale nell’apposita sezione indicando i dati societari richiesti.

    Che il partecipante all’asta regolarmente registrato che intende agire in rappresentanza di terzi dovrà essere obbligatoriamente dotato di procura notarile, riportante tutti i riferimenti della società nonché del lotto in vendita per il quale intende procedere, allegandola all’offerta.

    Che in caso di procura da parte di persona fisica la stessa dovrà essere corredata da copia fotostatica di Carta d’Identità in corso di validità e codice fiscale sia del delegato che del delegante da allegare all’offerta;

    Che in caso di procura da parte di persona giuridica, la stessa dovrà essere corredata da copia fotostatica di Carta d’Identità in corso di validità e codice fiscale sia del delegato che del delegante, oltre ad originale o copia fotostatica di visura camerale in corso di validità della società delegante;

    Che il delegato partecipante all’asta è comunque responsabile in solido con il delegante per qualsivoglia inottemperanza procedurale;

    Che in ogni caso non saranno accettate partecipazioni con deleghe generiche “per persona da nominare”.

    Che grava su ciascun interessato l’onere di prendere preventiva visione delle perizie (dei beni immobili, dei beni strumentali e dell’azienda) e di tutta la documentazione inerente.

    Che la vendita avviene nello stato di fatto e di diritto in cui i beni si trovano, con tutte le eventuali pertinenze, accessioni, servitù attive e passive;

    Che l’azienda ed i singoli beni che la compongono sono posti in vendita nella consistenza indicata nelle perizie redatte dallo stimatore e pubblicate sul sito www.doauction.com o da quanto disposto nel presente bando di gara;

    Che la vendita è a corpo e non a misura e che eventuali differenze non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo.

    Che la vendita non è soggetta alle norme concernenti la garanzia per vizi o mancanza di qualità;

    Che l’esistenza di eventuali vizi, mancanza di qualità o difformità della cosa venduta, oneri urbanistici, ecologici ed ambientali, eventuali adeguamenti alle normative vigenti in ambito di prevenzione e sicurezza – anche se occulti o non evidenziati nelle relazioni peritali – non potranno dar luogo ad alcuna indennità, risarcimento, riduzione del prezzo, i cui oneri e spese saranno a carico dell’aggiudicatario. 

    Che tutte le spese inerenti il trasferimento, fiscali e non, si intendono poste a carico dell’acquirente. L’aggiudicatario dovrà adeguare i beni ai requisiti di cui alle norme in materia di sicurezza, igienico sanitario, bonifica e ad ogni altra norma vigente. In nessun caso l’aggiudicatario potrà pretendere il risarcimento dei danni subiti, indennità, restituzioni del prezzo pagato ed il rimborso delle spese, anche con riferimento ad eventuale mancato o ritardato rilascio di eventuali autorizzazioni.

    Che al fine di garantire la massima partecipazione ed assicurare il miglior realizzo alla procedura, in caso di pluralità di offerte e di rilanci effettuati nei tre minuti antecedenti l’orario di scadenza della gara telematica, sarà disposto il prolungamento della gara fra gli offerenti di ulteriori tre minuti fino all’esaurimento effettivo delle offerte;  

    Che l’offerta perde efficacia quando è superata da successiva offerta per un prezzo maggiore effettuata con le stesse modalità;

    Che terminata la gara verrà dichiarato offerente selezionato colui che ha presentato la migliore offerta valida entro il termine di fine gara;

    Che le comunicazioni ai partecipanti alla gara e all’offerente selezionato verranno effettuate dal Commissionario a mezzo posta certificata;

    Degli esiti della procedura, il commissionario trasmetterà apposita relazione alla Curatela affinché la stessa informi il Giudice Delegato ed il comitato dei creditori e successivamente depositando in cancelleria la relativa documentazione.

    Che individuato l’offerente selezionato la Curatela provvederà ad interpellare la società titolare della prelazione affinchè eserciti il proprio diritto nel termine di giorni dieci dal termine della gara. Si precisa, al riguardo, che in caso di positivo esercizio della prelazione incomberà in capo al prelazionario il pagamento delle commissioni al Commissionario nella medesima misura prevista per gli offerenti, oltre che della cauzione, pari al 10% del prezzo offerto.

    Che in caso di mancato esercizio della prelazione si inviterà  l’offerente selezionato alla stipula del contratto di cessione di ramo di azienda dinanzi al Notaio scelto dalla procedura fallimentare, previo versamento del prezzo (e di tutte le spese, imposte e tasse relative all’atto di trasferimento, ivi comprese quelle di voltura e trascrizioni nonché quelle di cancellazione di formalità, tutte a carico dell’aggiudicatario) a mezzo assegno circolare o bonifico bancario su conto corrente della procedura da eseguirsi nei dieci giorni precedenti alla stipula. Analoga procedura sarà prevista in favore della prelazionaria in caso di positivo esercizio del diritto di prelazione.

    Che in caso di mancato versamento del saldo prezzo, l’aggiudicatario sarà dichiarato decaduto e la procedura tratterrà la cauzione a titolo di penale, salvo il risarcimento del maggior danno. In tal caso la procedura potrà indire nuovo esperimento ovvero decidere di dar luogo all’aggiudicazione a favore del soggetto che abbia presentato la seconda migliore offerta.

    Che eventuali offerte migliorative per un importo non inferiore al 10% del prezzo di aggiudicazione a norma dell’art. 107 - comma IV – L.F. dovranno pervenire all’indirizzo pec della procedura (naf323.2014@pec.it) entro il termine di giorni dieci dalla individuazione dell’offerente selezionato. La Curatela si riserva di valutare nell’esclusivo interesse della procedura la facoltà di sospendere la vendita, ferme le facoltà del G.D. ex art. 108 L.F.

    che il compenso per il commissionario, totalmente a carico del cessionario dell’azienda, è pari a 2% oltre IVA, da calcolarsi sul prezzo di aggiudicazione.

    Che l’azienda posta in vendita potrà essere visionata previa richiesta da inoltrare direttamente al  Curatore ovvero a mezzo del Commissionario.

    Che il commissionario fornirà ogni utile informazione (anche telefonica o tramite email) agli interessati sulle modalità di vendita, sulle caratteristiche e sulla consistenza dell’azienda posta in vendita;

    Che relativamente ad ogni condizione di vendita non espressamente indicata nella presente ordinanza si rinvia alle condizioni generali indicate sul portale www.doauction.com;

    Che gli organi della procedura si riservano, senza obbligo di motivazione, di sospendere o interrompere l’asta telematica in accordo con l’autorità giudiziaria.

    Che le perizie di stima e la relazione notarile richiamate nella presente ordinanza sono pubblicate e visionabili sui siti autorizzati dal D.M. 31.10.2006 : www.asteannunci.it; www.canaleaste.it; www.asteavvisi.it; www.rivistaastegiudiziarie.it.

    Che un estratto dell’avviso di vendita verrà pubblicizzato sui quotidiani a diffusione nazionale (Sole 24ore e Milano Finanza)

    Per quanto non è espressamente previsto e/o riportato nel presente atto si applicano e/o valgono le condizioni riportate nelle vigenti disposizioni di legge.

    Napoli, 14.2.2018

    Il Curatore

    avv. Luisa Pelliccia                                                              

    Leggi altro

  • Tipologia:
    Opifici
    Superficie:
    3.700 m2 m2
  • Disponibilità:
    Pende contratto di affitto di ramo di azienda con scadenza al 24.5.2018 stipulato con la procedura fallimentare
    Informazioni
    L’area perimetrata, per complessivi 3.700 m2, ospita un capannone industriale con annessa palazzina uffici, e 5 piccoli capannoni /deposito
  • Quota:
    Nuda proprietà
    Regime Fiscale:
    Oneri previsti per legge
  • Vani:
    Classato:
  • Numero denuncia:
    Anno denuncia:
  • Tipo denuncia:
    Piani:
  • Dati Catastali:
    Sezione: Catasto Fabbricati del Comune di Banzi
    Foglio: foglio 37
    Particella: 834 :
    Subparticella: sub 1,
    Subalterno: categ. D/1
    Sezione: Catasto Fabbricati del Comune di Banzi
    Foglio: foglio 37
    Particella: 834 :
    Subparticella: sub 3
    Subalterno: categ. C/2,
    Sezione: Catasto Fabbricati del Comune di Banzi
    Foglio: foglio 37
    Particella: 834 :
    Subparticella: sub 4,
    Subalterno: categ. A/3,
    Sezione: Catasto Fabbricati del Comune di Banzi
    Foglio: foglio 37
    Particella: 834 :
    Subparticella: sub 5,
    Subalterno: categ. C/2,
    Sezione: Catasto Fabbricati del Comune di Banzi
    Foglio: foglio 37
    Particella: 834 :
    Subparticella: sub 6,
    Subalterno: categ.
    Sezione: Catasto Fabbricati del Comune di Banzi
    Foglio: foglio 37
    Particella: 834 :
    Subparticella: sub 2,
    Subalterno: bene comune non censibile

Capannone industriale e beni mobili siti nel comune di Banzi (PZ)

Indirizzo visione Località Piano Carbone, Zona Industriale,
Cap visione
Provincia visione
Comune visione Banzi
FAQ sul lotto/articolo
Nessuna FAQ da riportare
Ulteriori informazioni

Newsletter: resta aggiornato sugli ultimi annunci pubblicati, scegli la categoria che preferisci ed iscriviti subito